24 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 24 Luglio 2021 alle 21:10:00

Cronaca

Marinai eroi: Salvano la vita a un pescatore


TARANTO – Tre marinai tarantini sono i nuovi eroi della città di Ancona. I militari, in servizio presso la Capitaneria di porto del capoluogo marchigiano, hanno salvato la vita ad un anziano. Lo scorso venerdì sono stati premiati con l’attestato di merito: Ivan Pellegrino di Taranto, Alessandro Baldaro di Carosino e Giorgio Foggetti di Manduria. “Il 27 Settembre 2011 l’equipaggio della motovedetta CP 861 della guardia costiera di Ancona – si legge nella motivazione dell’attestato di civica benemerenza – con una rischiosa manovra marinaresca, affiancava un piccolo natante senza controllo poiché il conducente era in stato di semi-coscienza (ictus).

Dopo svariati tentativi si riusciva a riprendere il comando della piccola imbarcazione, mettendo in sicurezza l’ammalato e consegnandolo ai medici del 118. La città di Ancona ringrazia questi coraggiosi uomini di mare”. Una premiazione per mostrare riconoscenza per un episodio che risale allo scorso anno, quando i tre uomini diedero prova di tutto il loro coraggio e della loro professionalità. I marinai tarantini erano intervenuti per fermare una barca che aveva perso il controllo a circa un miglio dalla spiaggia di Marzocca. Erano stati chiamati da alcuni pescatori che avevano assistito allarmati allo spettacolo di un’imbarcazione che procedeva a zig zag e girando su sé stessa a tutta velocità. Una volta arrivati sul posto a bordo della loro motovedetta CP861, avevano affiancato la barca impazzita. La vittima era riversa a terra senza sensi nello scafo, mentre l’imbarcazione girava senza controllo, rischiando anche di speronare la loro motovedetta. Con sangue freddo si erano comunque avvicinati alla barca ed un marinaio era balzato all’interno. Appena fermato il motore della barca gli uomini si erano preoccupati delle condizioni di salute dell’anziano pescatore. Dopo aver chiamato l’ambulanza avevano riportato l’uomo colto dal malore a riva. Così, all’arrivo della motovedetta nel porto turistico, il personale del 118 era già lì ad aspettare l’anziano per portarlo al pronto soccorso dell’ospedale di Torrette. L’uomo, Felice Costiego, un pescatore 85enne di Marzocca, era stato colpito da un ictus. A causa di quel malore aveva lasciato il timone ed era caduto a terra privo di sensi, proprio poco dopo aver preso il largo con il suo piccolo natante. Il tempestivo intervento degli uomini della capitaneria di porto ha consentito all’equipe del 118 di soccorrerre l’anziano, salvandolo da morte certa. Le capacità ed il coraggio dei tre marinai tarantini hanno regalato un lieto fine alla storia. Un gesto che l’ammininistrazione comunale di Ancona ha voluto ripagare con un riconoscimento. Alessandra Macchitella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche