Cronaca

Ospitava le squillo in una villa. Assolto un quarantenne

Era accusato di induzione e sfruttamento della prostituzione


Assolto dall’accusa  di induzione e sfruttamento della prostituzione. Si tratta del quarantenne tarantino P.D.. che è stato processato dal tribunale monocratico.

Il giudice lo ha assolto con formula piena accogliendo la richiesta avanzata dal difensore dell’uomo, l’avvocato Maurizio Besio.

Nel 2012 i carabinieri in una villetta di Leporano avevano scoperto un giro di squillo identificando due “lucciole” di nazionalità brasiliana. Successivamente i militari dell’Arma erano risaliti al quarantenne tarantino il quale, secondo l’accusa, aveva preso in affitto l’abitazione nella quale le due ragazze in un secondo momento si erano prostituite. 
L’uomo conosceva una delle due donne ma non sapeva della sua attività a luci rosse.

E’ finito sotto processo e il pubblico  ministero ha chiesto una condanna a due anni di reclusione per i reati di induzione e sfruttamento della prostituzione.
Il giudice monocratico lo ha assolto perchè il fatto non sussiste, accogliendo la richiesta formulata dall’avvocato difensore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche