x

17 Maggio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 17 Maggio 2022 alle 21:48:00

Cronaca News

Litiga con la moglie e la ferisce alla testa con un segaccio da giardino

foto di Litiga con la moglie e la ferisce alla testa con un segaccio da giardino
Litiga con la moglie e la ferisce alla testa con un segaccio da giardino

Durante un litigio ha colpito alla testa la moglie con un segaccio da giardino: un trentanovenne incensurato è stato arrestato dalla Polizia di Stato con l’accusa di tentativo di omicidio. Gli agenti della sala operativa della Questura nel pomeriggio di giovedì hanno ricevuto la telefonata di una donna che era in evidente stato di agitazione e che all’improvviso ha interrotto la conversazione poiché probabilmente qualcuno le aveva strappato il telefono dalle mani, impedendole di parlare. I poliziotti, allarmati, hanno immediatamente avviato accertamenti sul quel numero di telefono e hanno scoperto che era intestato ad una donna la quale già in passato aveva presentato denuncia nei confronti del compagno, per maltrattamenti.

Gli agenti della Squadra Volante hanno subito individuato l’abitazione della coppia, ubicata a San Vito, e hanno inviato, con altrettanta celerità, un equipaggio che, in pochissimi minuti è arrivato sul posto Nel giardino della villetta i poliziotti hanno scorto attraverso una finestra situata a pianterreno una donna stesa sul pavimento con una profonda ferita alla testa in compagnia della figlia piccola. Erano entrambe terrorizzate. Entrati in casa, con l’aiuto della bimba che è riuscita ad aprire la porta d’ingresso, gli agenti hanno soccorso la donna che perdeva copiosamente sangue dalla testa e hanno notato al piano superiore della casa un uomo il quale, armato di coltello, continuava a minacciare di morte la compagna. Considerata la delicatezza della situazione, i poliziotti delle Volanti hanno bloccato l’uomo e, dopo averlo disarmato, nonostante la sua strenua resistenza, lo ha fatto salire a bordo dell’auto di servizio. La vittima, che nel frattempo era stata affidata alle cure dei soccorritori del 118, ha raccontato ai poliziotti che il compagno, al termine dell’ennesima lite, incurante della presenza della figlia piccola l’aveva colpita alla testa con un segaccio da giardino.

Guarirà in 15 giorni. Il 39enne, operaio cassintegrato dello stabilimento siderurgico, è stato arrestato per tentato omicidio e maltrattamenti in famiglia e condotto in carcere. Ieri mattina , difeso dall’avvocato Massimiliano Scavo, è stato interogato dal gip

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche