14 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 14 Maggio 2021 alle 19:15:24

Cronaca

“Basta polemiche sul cimitero di Talsano”

Dopo il dissequestro disposto dal pubblico ministero l’assessore Cosa risponde ai consiglieri Liviano, Venere e Capriulo: “Non è merito vostro”


Il caso giudiziario diventa polemica politica. “Appare quanto meno paradossale prendersi i meriti per il dissequestro, effettuato dal pubblico ministero Carbone, delle aree del Cimitero di Talsano. Infatti i consiglieri comunali Francesco Venere, Dante Capriulo e Gianni Liviano, quasi stizziti per il comunicato stampa emesso dal Gabinetto Sindaco per dare comunicazione alla cittadinanza dell’avvenuto dissequestro, recitano in un comunicato inviato sui canali web che il dissequestro è stato possibile esclusivamente grazie al loro intervento e cioè una semplice interrogazione consiliare con risposta scritta”.

E’ quanto scrive l’assessore Francesco Cosa. “Fare a gara per prendersi i meriti di una questione esclusivamente di natura giudiziaria non fa onore a nessuno visto che si parla di un luogo sacro come quello del Cimitero. Ma in politica ed ancor di più in campagna elettorale (imminenti elezioni regionali), non si fanno sconti a nessuno pur di fare propaganda di cui ai cittadini non interessa nulla se non l’esito certamente importante della vicenda. Quella di cui parliamo, è esclusivamente una vicenda di carattere giudiziario che ha avuto il suo corso naturale ed a seguito della chiusura delle indagini condotte dal pm titolare dell’inchiesta, è arrivato il giusto provvedimento di dissequestro. Ad onor del vero”, continua cosa “già nel mese di giugno la Direzione Ambiente del Comune di Taranto, aveva emesso formale richiesta di dissequestro delle aree in questione segnalando lo stato di emergenza creatosi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche