20 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 19 Settembre 2021 alle 22:57:00

Cronaca

Lancia la droga dalla finestra. Un arresto al Borgo

Nella rete dei carabinieri un venticinquenne che era già ai “domiciliari”


Spacciava al Borgo e alla vista dei carabinieri ha lanciato la droga dalla finestra: arrestato dal Nucleo Investigativo.

Ieri sera i militari in borghese del reparto operativo del comando provinciale, durante un servizio di prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno effettuato un servizio di appostamento nei pressi dell’abitazione di Antonio Faraone, 25enne tarantino già noto alle forze dell’ordine e sottoposto agli arresti domiciliari. 

Giunti sul posto i carabinieri hanno subito notato Faraone che stazionava sull’uscio di casa. Il giovane accortosi della presenza dei militari ha chiuso immediatamente il portone d’ingresso dell’abitazione e, raggiunta la sua camera da letto, si è disfatto di tre involucri, con all’interno droga, lanciandoli dalla finestra. La sostanza stupefacente è stata subito recuperata da un carabiniere, il quale, intuite le intenzione del venticinquenne, era rimasto all’esterno dello stabile.

Gli involucri recuperati, contenenti  52 grammi di hashish, sono stati sequestrati. La droga è stata consegnata ai responsabili del laboratorio di analisi sostanze stupefacenti del comando provinciale dell’Arma.

Il giovane, arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, dopo le formalità di rito, su disposizione dell’autorità giudiziaria è stato posto nuovamente ai “domiciliari”.

Quella scattata ieri sera nel Borgo è l’ennesima operazione delle forze dell’ordine per contrastare lo spaccio ma anche il consumo di droga da parte di giovanissimi.

Purtroppo è in aumento il consumo di cannabis tra i ragazzi. Il Dipartimento nazionale antidroga ha svolto una indagine sulla popolazione studentesca (un campione di ragazzi tra i quindici e diciannove  anni) rilevando che risptto agli anni precedenti è in aumento il consumo di cannabis, ma anche di cocaina, eroina, metamfetamine o ecstasy e di allucinogeni .

Quindi tra i giovani la cannabis è la più consumata. In tanti la comprerebbero non solo dagli spacciatori locali ma  anche su internet dove alcuni siti, purtroppo, offrono sostanze stupefacenti o ne promuovono l’uso.

Intanto l’età dei nuovi assuntori pare sia di circa trentaquattro anni, con un arrivo sempre più tardivo rispetto agli anni precedenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche