18 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Settembre 2021 alle 21:26:00

Cronaca

False assicurazioni, Grottaglie finisce su Striscia la Notizia

Tagliandi assicurativi fasulli scoperti dagli inviati Fabio e Mingo. L'inchiesta della polizia


Credevano di aver stipulato correttamente l'assicurazione per la propria auto, ma i tagliandi erano assolutamente falsi. 

Grottaglie è finita all'attenzione nazionale grazie ad un servizio di Fabio e Mingo andato in onda questa sera nel corso di Striscia la Notizia, su Canale 5.

La segnalazione è partita da un paio di automobilisti che in seguito ad alcuni controlli hanno scoperto che i tagliandi assicurativi Rc in loro possesso erano assolutamente falsi, nonostante il pagamento di somme anche consistenti.

A dare loro man forte è intervenuto anche l'avvocato Salvatore De Stefano che ha spiegato il meccanismo del raggiro compiuto da un assicuratore della Città delle ceramiche. A questo punto, come sempre nei servizi di Striscia la Notizia, ecco che una attrice in incognito si è rivolta all'Assicuratore "furbetto", così come è stato ribattezzato dalla celebre trasmissione di Antonio Ricci.

Ed ecco la scoperta: il titolare di questa agenzia assicurativa ha proposto alla inviata di Striscia di pagare a nero circa 700 euro per poter ottenere direttamente la prima classe di merito. Giustificando questa richiesta con il fatto di dover "pagare il broker" per questo servizio extra.

Insomma, una vera e propria truffa. Quindi la consueta fuga del furbetto di turno davanti alle incalzanti domande di Mingo.

Sulla vicenda il Commissariato di Grottaglie e la Polizia Stradale hanno già fatto sapere di aver aperto una inchiesta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche