23 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Settembre 2021 alle 08:46:00

Cronaca

Fuorionda e polemiche, “Chiarito con il sindaco. Resterò al mio posto”

Parla l’assessore Baio, ma Stefàno, per il momento, sceglie la via del silenzio


“Non ho commentato, nella maniera più categorica lo affermo, la bontà o la validità dell’ultimo decreto sull’Ilva anche perchè non ancora pubblicato e non ancora convertito ma ho parlato, invece, del disagio di tutta la città, degli autotrasportatori, degli stessi operai, del clima insomma di grande incertezza e disagio sociale che la città di Taranto sta vivendo in questo periodo. Siamo stanchi, gli ho confidato, delle passerelle dei commissari, dei sub commissari che si sono avvicendati, in questi ultimi due anni, e la cui azione è miseramente fallita. Con questo contrasto, ritenevo e ritengo le bonifiche al quartiere Tamburi un evento estremamente positivo”. L’assessore all’Ambiente Vincenzo Baio affida ad una nota ufficiale la sua replica in merito al fuorionda trasmesso durante una puntata de “La Gabbia”.

In quell’audio è possibile ascoltare l’assessore che parlando con il giornalista di La 7 afferma “L’inquinamento continua… Nonostante tutte le promesse e le passerelle… è un decreto in cui non c’è niente… che devo dire che sono una massa di pezzi di m… se lo potessi dire lo farei”.

Contattato da Taranto BuonaSera l’assessore ha rivelato “ieri sera ho chiarito al sindaco Stefàno la mia posizione. Da parte sua ho registrato grande accoglienza quindi resto al mio posto”.

Al momento, però, almeno ufficialmente, il primo cittadino ha scelto di non commentare l’episodio preferendo la strada del silenzio.

Riguardo al fuorionda la difesa di Baio è messa nero su bianco in un intervento di cui pubblichiamo gli stralci più significativi. “Alle ore 11 di giovedì scorso, nell’attesa della conferenza stampa indetta per illustrare il programma di interventi per le bonifiche al quartiere Tamburi, sono stato intervistato da numerosi giornalisti sia televisivi che della carta stampata ed a tutti loro ho chiarito le modalità tecniche delle bonifiche dei terreni del quartiere Tamburi; ho parlato della necessaria campagna di informazione per i cittadini giusta e necessaria, ho manifestato la mia e la nostra soddisfazione perchè si restituirà la fruibilità di aiuole bonificate ai cittadini tutti, bambini compresi, che aride, ma necessarie, ordinanze sindacali ne avevano proibito l’utilizzo. A domanda specifica del giornalista de La 7 ho risposto che l’ambientalizzazione dell’Ilva, seppure in ritardo per le note vicende dei sette decreti, l’ultimo peraltro in fase di conversione per gli emendamenti presentati, era stata contestualizzata con l’avvio delle bonifiche e con la realizzazione del centro Ambiente e Salute. Del resto, l’insistenza, però, del giornalista ha provocato il disappunto di tutti gli altri suoi colleghi tant’è che ne è nato un fastidioso alterco tra di loro. Motivo per cui, dopo un po’ ho ricontattato l’inviato de La 7 anche per stemperare la tensione che si era creata”.

Quindi il fuorionda e le polemiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche