Cronaca

Silenzio, si vota. Domani e lunedì c’è il ballottaggio


TARANTO – Tutto pronto per il ballottaggio. Domani e lunedì i tarantini saranno chiamati alle urne per il rinnovo della carica di sindaco. Oltre al Comune capoluogo si voterà per il ballottaggio anche a Martina Franca, Castellaneta, Sava e Palagiano. A Mottola invece Luigi Pinto è stato eletto sindaco al primo turno. Per Taranto sono 173.530 gli aventi diritto al voto (82.209 maschi e 91.321 donne) che si recheranno nelle 191 sezioni, dislocate sul territorio, che già questo pomeriggio saranno allestite in città.

I seggi saranno aperti a partire dalle 8 di domani e sino alle 22. Riapriranno alle 7 di lunedì e per votare ci sarà tempo fino alle 15. Le operazioni di scrutinio avranno inizio subito dopo la chiusura delle votazioni e dopo l’accertamento del numero dei votanti. Per poter esercitare il diritto di voto gli elettori dovranno recarsi presso le sezioni indicate sulla tessera elettorale personale muniti di documento di riconoscimento. Chi avesse smarrito la tessera può chiederne un duplicato agli uffici comunali di appartenenza. Per votare basterà tracciare una “x” sul nome del candidato allo scranno più alto di Palazzo di Città. Nella città dei due mari a sfidarsi saranno il sindaco uscente Ippazio Stefàno ed il leader della coalizione di centrodestra Mario Cito. Il risultato è atteso già nel tardo pomeriggio o almeno, la speranza è questa, visto che al primo turno si sono registrati forti ritardi nei seggi elettorali. Nella sala stampa allestita presso la Prefettura di Taranto i dati arrivavano a rilento. Difficoltà e contestazioni che hanno di fatto compromesso il normale afflusso dei dati a Palazzo del Governo. Soltanto alle 6 di mattina, di martedì 8 maggio (ben 15 ore dopo l’inizio dello spoglio) è stato ufficializzato il risultato delle elezioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche