22 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Aprile 2021 alle 15:06:21

Cronaca

Città vecchia, con le armi anche 20 chili di droga


TARANTO – Il deposito della droga e delle armi in uno stabile diroccato della città vecchia. Ben venti chili di hashish, due pistole e munizioni nascosti in un edificio disabitato, in via Di Mezzo. A guardia del carico di sostanza stupefacente, delle armi e delle munizioni, la mala aveva messo un cane pastore tedesco. Il blitz è stato eseguito ieri pomeriggio dai poliziotti della sezione “Falchi” della Squadra Mobile. Gli agenti in borghese diretti dal dottor Roberto Giuseppe Pititto sapevano di andare a colpo sicuro. Nello stabile situato nel cuore del borgo antico hanno trovato quello che stavano cercando: un maxi carico di droga, pistole e cartucce dei quali ora stanno accertando la provenienza.

L’operazione è stata condotta senza non poche difficoltà visto che l’immobile adibito a deposito è pericolante e il cane, messo a guardia dell’hashish e delle armi alla vista degli agenti si è particolarmente inferocito. I poliziotti sono entrati in azione intorno alle 18 di ieri. Gli agenti della sezione Falchi sono riusciti ad entrare nell’immobile dopo aver calmato il cane di grossa taglia che continuava a ringhiare, impedendo l’accesso. Hanno perquisito da cima a fondo l’edificio diroccato e in diverse stanze hanno rinvenuto, nascosti sotto cumuli di macerie, numerosi panetti di hashish, imballati con nastro adesivo e tre confezioni sottovuoto del peso di un chilogrammo l’una, probabilmente di provenienza afgana. L’ingente quantitativo di droga è stato così posto sotto sequestro. Nel corso dell’operazione, in un altro locale dello stabile, nascosta in un intercapedine, gli agenti della Questura hanno rinvenuto una busta di plastica con all’interno due pistole semiautomatiche con caricatori inseriti, entrambe calibro 7.65. Si tratta di una Beretta e di una Walter. All’interno della busta anche sessanta proiettili dello stesso calibro. Le armi ritrovate erano avvolte in dei panni di stoffa che ne garantivano la perfetta conservazione. Nelle prossime ore saranno sottoposte a perizia balistica per accertare se siano state usate nel corso di agguati e di rapine. Infine in altre stanze dell’edificio i poliziotti hanno rinvenuto tre grossi coltelli ed un taglierino le cui lame erano intrise ancora della sostanza stupefacente. Un duro colpo inferto ai trafficanti di droga che in città vecchia sono particolarmente attivi, potendo anche contare su nascondigli ricavati in case diroccate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche