Cronaca

Il caso Pugliapromozione, Zullo: scandaloso avere due sedi

L'intervento del presidente del Gruppo regionale di Forza Italia, Ignazio Zullo


BARI – “Sono passati quasi due anni dal carissimo trasferimento della sede di Pugliapromozione presso la Fiera del Levante. Ben 700 mila euro spesi per chiudere, in teoria, l’edificio di piazza Moro e venderlo, come annunciò l’assessore Godelli. Eppure, a distanza di due anni, la sede di piazza Moro a Bari non solo non è stata venduta, ma è pienamente operativa! Una costosissima presa in giro con i soldi (sperperati) dei pugliesi. È decisamente arrivato il momento che qualcuno toarni a casa e si dedichi ad attività diverse dalla gestione della cosa pubblica, perché è uno scandalo”. Lo dichiara il presidente del Gruppo regionale  di Forza Italia, Ignazio Zullo.

“L’assessore Godelli – aggiunge – ci bollò come portatori di ‘manie di creare scandali’. Lo, scandalo, invece, lo ha costruito lei e la Giunta regionale. Ci hanno voluto convincere della bontà del trasferimento, promettendo la vendita o la riconversione dell’immobile di piazza Moro. Abbiamo aspettato e atteso con ansia, ma ad oggi resta solo un’amara conferma: lì, nella vecchia sede dell’agenzia regionale, si continua a lavorare, con tanto di dipendenti. Ci vuole così tanto per dismettere una sede? Cosa aspettano?”.

“È evidente – conclude Zullo – lo sperpero indiscriminato ed ingiustificato di soldi pubblici, perché oggi non potrebbero convincerci della necessità di una doppia sede per la società regionale”.

Quella delle sedi operative è solo l’ultima delle polemiche e dei casi che hanno riguardato e che riguarderanno Pugliapromozione, finita sotto la lente d’ingrandimento per le evidenti penalizzazioni di alcuni territorio, in particolare l’area jonica, solo a parole considerata. Esistono solo Gargano e Salento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche