Cronaca

Lavoro nero nel ristorante. Chiusura e multa salata

In azione i carabinieri ed il Nucleo Ispettorato del Lavoro


MASSAFRA – Lavoro nero: chiuso un ristorante ed elevata una multa di quasi 19mila euro.

Negli ultimi giorni, i militari della Compagnia di Massafra e i loro colleghi del Nucleo ispettorato del lavoro hanno effettuato numerosi controlli ad attività commerciali e a imprese del territorio, per verificare il rispetto della normativa sui luoghi di lavoro, nonché la regolarità delle posizioni d’impiego degli operai dipendenti. Nel corso dei servizi a un esercente che opera nel settore della ristorazione è stata contestata la violazione della normativa sul contrasto al lavoro nero, poiché all’interno dell’attività sono stati trovati quattro lavoratori occupati irregolarmente. Disposta la sospensione dell’attività ed elevata una sanzione di 18.800 euro. Durante i servizi per il contrasto del lavoro nero sono stati controllati altri otto operai, risultati però in regola con le norme sull’impiego.

Nei giorni scorsi, invece, erano scattati controlli da parte dei carabinieri del Nas e dei funzionari della Asl per accertare il rispetto delle norme in materia igienico-sanitaria. Per la scarsa igiene la Asl aveva sospeso l’attività a ristorante, bar-pizzeria e supermercato. I provvedimenti hanno riguardato la sospensione totale di un locale e parziale degli altri due. Nel mirino un ristorante di Taranto , con locali utilizzati come deposito carenti dei requisiti minimi in materia di igiene. Non era in regola con le autorizzazioni per due depositi, un laboratorio di cucina, due sale. Sospensione parziale, invece, per un bar- pizzeria di Pulsano, con locali utilizzati come laboratorio/deposito carenti dei requisiti minimi in materia di igiene e non in regola con le autorizzazioni e per un supermercato di San Giorgio Jonico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche