22 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Settembre 2021 alle 18:59:00

Cronaca

Uccise Ilaria Pagliarulo, chiesti 20 anni

Cosimo De Biaso, il convivente, giudicato dal gup con il rito abbreviato. La sentenza è prevista per il prossimo 20 marzo


Uccise la compagna a colpi di pistola: il pm Maruizio Carbone ha chiesto vent’anni per Cosimo De Biaso.

La sentenza il 20 marzo. De Biaso, che è difeso dall’avvocato Maria Letizia Serra, viene giudicato dal gup con il rito abbreviato.

L’uomo nel settembre del 2013 ammazzò la convivente Ilaria Pagliarulo in un’abitazione che è situata nella zona residenziale di Statte. Le sparò due volte. Di sera la ferì ad un fianco e la mattina seguente le esplose un colpo che la centrò al torace. De Biaso sparò anche contro la mamma della vittima e per fortuna i colpi andarono a vuoto. Deve rispondere anche di tentativo di omicidio.

L’uomo fuggì ma poco dopo venne fermato dai carabinieri della Stazione di Statte. Cosimo De Biaso, è accusato di omicidio volontario della givane con la quale conviveva da qualche mese . Quando la vittima fu condotta in ospedale i medici si accorsero che la ragazza aveva un’altra ferita all’addome, provocata da un colpo di pistola, che risaliva alla sera precedente. Ilaria Pagliarulo, quindi, trascorse la notte con un proiettile nel rene. Secondo l’accusa a sparare la sera di domenica e la mattina dopo sarebbe stato De Biaso.

L’arrestato durante l’interrogatorio di garanzia dichiarò di aver sparato una sola volta, lunedì mattina.I funerali della sfortunata ventenne furono celebrati nella sua cittadina di origine che è situata in provincia di Como. Un delitto che destò particolare impressione nell’opinione pubblica nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche