30 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 30 Luglio 2021 alle 04:59:00

Cronaca

“Differenziata, così non va”

Dopo San Vito, anche da Talsano segnalazioni di disservizi in merito alla raccolta dei rifiuti. “Qui è davvero uno scempio”


Dopo San Vito, Talsano. Arrivano altre segnalazioni relative ai disservizi che si registrano riguardo al servizio di raccolta rifiuti.

“Una delle tanti contraddizioni del tarantino, lamentarsi dell’inquinamento causato dall’Ilva, per poi buttare per strada, sacchetti di spazzatura di ogni genere” scrive un lettore di Taranto Buonasera. Che traccia una mappa dello scempio. “Se vi fate un giro su via Incassata, la strada interna che porta a Talsano, vi rendete conto che sta piano piano, diventando una discarica a cielo aperto, questo a causa di molti concittadini che dell’inciviltà, ne fanno una ragione di vita,

Se la imboccate da Talsano, sino al tratto che collega con la salina grande, vi rendete conto, di una serie di sacchetti sparsi sul bordo della strada, il vento li ha fatto aprire, con conseguente spargimento di rifiuti, sino a interessare anche i terreni confinanti, peraltro anche coltivati.

Percorrendo sempre Via Incassata, direzione Taranto, subito dopo la salita, all’altezza con la strada che porta allo sfascia carrozze Gallo, l’incrocio è saturo di sacchetti di spazzatura.

Questo è il risultato, da quando è stata attivata a Talsano, la differenziata, intanto, i controlli del comune, se pur pubblicizzati, dove sono? Chi paga per questo scempio?”. La risposta è facile: i tarantini.

A lamentarsi del (dis)servizio era stato, nei giorni scorsi, il titolare dell’edicola nei pressi delle scuole Cemm, a San Vito. Evidentemente, sulla differenziata c’è ancora del lavoro da fare. Sperando, è chiaro, nella collaborazione dei cittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche