12 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 12 Aprile 2021 alle 16:52:04

Cronaca

Sindaco, domani la proclamazione


TARANTO – E’ il momento di mettere il sigillo dell’ufficialità al risultato delle urne. Si terrà domani la proclamazione del sindaco Ippazio Stefàno. E’ mistero sul luogo della cerimonia. Secondo alcune fonti la proclamazione dovrebbe tenersi a Palazzo del Governo. In quel caso sarebbe il prefetto Claudio Sammartino a consegnare nelle mani di Stefàno la fascia tricolore. Una ipotesi che viaggia in netta controtendenza rispetto alla consuetudine. Solitamente, infatti, la proclamazione del primo cittadino avviene al seggio numero 1 della scuola Bettolo, definito, fra l’altro, “seggio pilota”.

L’unica certezza, al momento, è il riferimento temporale: domani alle ore 11. Più di 51mila voti. Questo il responso delle urne che ha sancito la vittoria di Stefàno. Per lui sarà il secondo mandato consecutivo dopo la vittoria del 2007. In quel caso fu Gianni Florido, attualmente alla guida dell’Ente provinciale, a contendergli lo scranno più alto di Palazzo di Città. La vittoria sancita dalla tornata elettorale conclusasi lunedì ha invece lasciato a bocca asciutta Mario Cito, leader della colazione di centrodestra. Lo step successivo alla proclamazione in programma domani sarà la nomina della giunta. Stefàno dovrà scegliere nove assessori ed il presidente del Consiglio comunale. Nel corso di una nostra intervista, pubblicata nell’edizione di ieri di TarantoBuonaSera, il sindaco Stefàno ha chiesto almeno tre settimane di tempo per completare l’esecutivo “comunque – ha detto – non prima della proclamazione del Consiglio”. Per la ripartizione degli incarichi avrà l’imbarazzo della scelta. La sua maggioranza, infatti, sarà composta da ben 21 consiglieri. Sette per il Pd (partito più suffragato della città con il 16% delle preferenze); cinque per gli Sds; due per Sinistra Ecologia e Libertà; due per La Puglia per Vendola; due per l’Udc; un seggio per Ambiente e Lavoro, Api e Italia dei Valori. Per l’opposizione, invece, ci saranno a disposizione undici seggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche