27 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Luglio 2021 alle 16:59:00

Cronaca

Endometriosi. Ora l’osservatorio

Taranto Lider non smette di vigilare


Endometriosi, Taranto Lider non smette di vigilare. Sabato il comitato ha voluto fare il punto su sviluppi ed aspettative della legge regionale n.40, registro endometirosi e biomonitoraggio.

“Il 30 Settembre 2014, con votazione unanime del Consiglio della Regione Puglia, è stata approvata la legge regionale n.40 “Disposizioni per la tutela delle donne affette dall’endometriosi”, ottimo esempio di collaborazione tra cittadini e Istituzioni, e pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 143 suppl. del 14 Ottobre 2014. La legge è stata fortemente voluta dal Comitato Taranto Lider supportato dall’azione della consigliera Anna Rita Lemma. All’art.2 della suddetta legge “Osservatorio regionale sull’endometriosi”, il comma 6 recita: “L’Osservatorio è costituito con deliberazione di Giunta entro novanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge.”

I 90 giorni previsti dalla legge sono scaduti il 14 gennaio 2015 e a tutt’oggi nessuna delibera di Giunta riporta l’istituzione dell’Osservatorio. Non potendo restare a guardare, in data 3 Febbraio 2015 Taranto Lider ha inviato per posta certificata, all’Assessore alla Sanità Pentassuglia e al Presidente della Regione Puglia Vendola, richiesta formale di istituzione dell’Osservatorio, chiedendo il rispetto dei termini di legge anche, e soprattutto, per la definizione dei criteri e delle modalità di tenuta e rilevazione dei dati del Registro dell’endometriosi. Gli stessi devono essere indicati per legge entro il 14 Aprile 2015. La nostra istanza è stata ricevuta nella stessa data. A tutt’oggi non abbiamo ricevuto alcuna risposta”.

“Esortiamo, quindi, la Giunta ad istituire immediatamente l’Osservatorio – sottolineano dal comitato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche