Cronaca

Pesca di frodo. Cinque denunce e multe per 30mila euro

Sequestrate cinque tonnellate di mitili, oltre ad un quintale di ricci di mare, datteri e novellame


Cinque tonnellate di mitili, oltre un quintale tra echinodermi (ricci di mare), datteri di mare, “mussoli”  e novellame di pesce sottoposti a sequestro insieme a tre coppie di bombole da sub e attrezzatura varia, tra cui 10 metri di rete utilizzata per la pesca a strascico e 20 metri del cosiddetto “velo”, la speciale – nonché vietata – rete a maglia strettissima utilizzata, appunto, per la pesca del “novellame”.

Cinque i soggetti segnalati all’autorità giudiziaria del capoluogo Jonico e sanzioni amministrative per oltre 30.000 euro: è il risultato di una serie di controlli eseguiti, negli ultimi giorni dai finanzieri della Sezione Operativa Navale di Taranto.

A Taranto, gli interventi sono stati effettuati in Località Punta Rondinella, nelle acque prospicienti la Baia d’Argento, a Marina di Leporano e in prossimità di Capo San Vito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche