Cronaca

Bomba nella sala-giochi: è grave un calciatore del Castellaneta

Otto feriti in un locale di Altamura: coinvolto Domenico Martimucci. E’ stato sottoposto a un intervento chirurgico al Policlinico di Bari


CASTELLANETA – Gravissimo episodio ieri sera presso la sala giochi Green Table di Altamura.Una bomba carta, esplosa all'interno del locale gremito di gente che assisteva alla partita di coppa Italia Lazio-Napoli ha ferito gli otto giovani che si trovavano all'interno di esso con tre dei quali in gravi condizioni.

Tra di essi il calciatore del Castellaneta Domenico Martimucci, 26 anni, che ha riportato una frattura cranica ed è ora ricoverato in rianimazione presso il Policlinico di Bari.

In mattinata è stato sottoposto ad intervento chirurgico, mentre gli altri due feriti, di cui di uno non si conoscono ancora le generalità, versano anch'essi in condizioni critiche.

Il primo, Francesco Fiore, coetaneo di Martimucci, ha riportato una frattura cranica ed è anch'egli in rianimazione presso l'Ospedale delle Murge, mentre l'altro, la cui identità è ancora ignota, ha anch'egli una situazione mediamente critica ed è ricoverato nel nosocomio di Altamura. Non destano invece particolari preoccupazioni le condizioni degli altri cinque giovani sottoposti alle cure dei sanitari che sono stati visitati e quindi dimessi.

I carabinieri della locale compagnia, coordinati nelle indagini dalla DDA di Bari, stanno valutando se tutto è ricondotto al mondo della criminalità organizzata visto che sembra perdere corpo l'ipotesi del racket delle estorsioni, tenuto conto che i proprietari della sala giochi sono incensurati.

"Sembrava una scena di guerra" ha raccontato un vigile del fuoco "c'erano vetri ovunque e le persone che chiedevano aiuto mentre venivano soccorse. C'era un giovane pieno di sangue riverso sul pavimento, una scena terribile".

Scosso anche il tecnico biancorosso Walter Lippolis: "L'ambiente è scosso e ci stiamo organizzando per andarlo a trovare a Bari. Non riesco ad aggiungere altro perchè sto moralmente distrutto".
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche