22 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Giugno 2021 alle 16:09:36

Cronaca

Furto nel Parco del Mirto, denunciato dalla Polizia

Un 37enne ha rubato i pali in legno della recinzione e li ha caricatinel bagagliaio della sua macchina. La refurtiva restituita al Comune


Sorpreso a rubare alcuni pali della recinzione del Parco del Mirto: denunciato dalla Polizia di Stato.

Nella mattinata di martedì gli agenti della Squadra Volante, impegnati nei consueti servizi di controllo del territorio, sono intervenuti nel parco del quartiere Paolo VI dove era stato segnalato un uomo intento a caricare sulla sua macchina alcuni pali di legno della recinzione. Nel corso di una prima perlustrazione i poliziotti hanno incrociato un uomo a bordo di una Opel Corsa e hanno deciso di fermarlo per un controllo.

All’interno dell’auto, accatastati nel bagagliaio, i poliziotti hanno rinvenuto numerosi pali di legno, simili a quelli usati per la recinzione del parco. L’uomo, un 37enne tarantino già noto alle forze dell’ordine, è stato denunciato in stato di libertà per furto aggravato. L’autovettura Opel Corsa che è risultata sottoposta a fermo amministrativo e anche priva della copertura assicurativa, è stata sequestrata. I pali sono stati poi consegnati al personale dipendente del Comune per il successivo ripristino dei luoghi. Resta sempre alta l’attenzione della Polizia di Stato nei luoghi di pubblico interesse e in particolare nei confronti del “Parco del Mirto” più volte finito nel mirino dei vandali. “Periodicamente succedono brutti episodi al Parco del Mirto a Paolo VI, ultimo l’incendio di giovedì sera; ma questi ormai non possono più scandalizzare” aveva scritto in una nota lo Slai Cobas.

“Il vero scandalo è che, nonostante varie denunce sullo stato di abbandono, distruzione del Parco; varie richieste di lavori, e di netto aumento del personale addetto alla manutenzione del parco e alla vigilanza ( all’inizio vi erano 30 lavoratori, ora da tempo ve ne sono solo 7) nonostante anche proteste ( una manifestazione è stata fatta l’anno scorso dai Disoccupati Organizzati Slai Cobas) il Comune non fa nulla sottraendo una grande area verde agli abitanti di Paolo VI”. Un parco di otto ettari inaugurato a dicembre 2011 e che per lungo tempo è stato lasciato alle cure di volontari. Successivamente i volontari sono stati affiancati dai giardinieri di una cooperativa che lavora per il Comune. Spesso il Parco del Mirto è stato preso di mira dai vandali: steccati divelti, muretti abbattuti, finestre e bagni rotti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche