19 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 19 Aprile 2021 alle 15:35:44

Cronaca

Caso Equitalia. Tutti convocati dal Prefetto

TARANTO – Caso Equitalia: tutti dal Prefetto. Il dottor Claudio Sammartino ha convocato per il prossimo 7 giugno una riunione alla quale prenderanno parte i dirigenti di Equitalia e le associazioni di categoria di lavoratori, imprese e consumatori. All’importante incontro durante il quale si parlerà dei numerosi casi di contribuenti che ricevono cartelle esattoriali o errate o che difficilmente possono pagare in quanto appartenenti a fasce deboli della società o perchè strozzati dalla crisi economica, parteciperanno anche le associazioni dei consumatori come Codici, che tra l’altro sta fornendo consulenza legale gratuita con gli avvocati Luca Di Franco e Alessandro Scapati.

L’associazione che nel capoluogo ionico ha come referente Valentina Napolitano a tal proposito tiene a sottolineare che bisogna comunque dire che “l’attività che svolge Equitalia merita rispetto e che se opera correttamente, gli effetti del suo operato si ripercuotono positivamente sull’intera collettività, anche con una riduzione delle imposte. I cittadini hanno il sacrosanto diritto di pagare le sole somme che sono effettivamente dovute, quindi è giusto che il cittadino pretenda il rispetto della legge dello Stato”. La situazione, purtroppo in Italia è sempre preoccupante in quanto ogni giorno si registrano casi di suicidio di persone che non riescono a pagare le tasse. Intanto nei giorni scorsi durante il presidio davanti alla sede di Equitalia, in via XX Settembre, lo Slai Cobas, rappresentato da Margherita Calderazzi, ha avuto un colloquio con il direttore. Il sindacato di base ha poi deciso di continuare la lotta per far congelare le cartelle dei cittadini appartenenti alle fasce deboli e che non hanno la possibilità di pagare. Infine, in tutta Italia è stata varata una task force Consulenti del lavoro-Equitalia per assistere i contribuenti. Avrà il compito di analizzare le situazioni critiche segnalate dagli iscritti agli Ordini provinciali dei Consulenti del lavoro, a partire, per esempio, dal caso in cui le imprese ricevano cartelle per tributi già pagati o oggetto di sentenza favorevole a seguito di un contenzioso. I consulenti del lavoro hanno giudicato favorevolmente i provvedimenti emanati in materia di rateizzazione dei pagamenti che contribuiranno a migliorare le condizioni finanziarie delle imprese e dei cittadini. La task force servirà anche a informare in modo capillare sulle recenti novità normative in materia di riscossione dei tributi. L’obiettivo è quello di migliorare il dialogo tra fisco e cittadini.

Giovanni Nicolardi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche