28 Novembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 28 Novembre 2021 alle 08:11:24

Cronaca

In Arsenale, imparando il lavoro

Lezioni pratiche, nello stabilimento militare, per gli studenti del “Pacinotti” mentre gli operai potranno ‘tornare sui banchi’ per un corso di informatica


Lezione pratica all’Arsenale per gli alunni del Pacinotti. Due quarte classi di Elettrotecnica hanno vissuto esperienze lavorative all’interno dei laboratori dello stabilimento navale della Marina Militare. Dando seguito alle indicazioni dall’attuale governo Renzi inerenti le linee guida della “Buona scuola” ed in particolare seguendo le istruzioni sull’attuazione del progetto “Alternanza Scuola Lavoro”, in questi giorni, in fase sperimentale, l’istituto “Pacinotti” di Taranto, in collaborazione con l’Arsenale Militare Marittimo di Taranto, ha permesso alle due quarte classi (A e B) dell’indirizzo di Elettrotecnica di vivere sei giorni di esperienza lavorativa all’interno dello stabilimento.

Nelle due settimane prescelte (una per sezione), i ragazzi hanno condiviso, in orario curriculare, le giornate lavorative con gli operai e con le maestranze dell’Arsenale, grazie alla collaborazione del dirigente ing. Vincenzo Barbati, del comandante della Scuola Addestramento c.v. Giovanni Nicola De Chiro e dello stesso direttore dell’Arsenale, contramm. Valerio Boldrini.

Gli alunni, accompagnati dai docenti dell’istituto coordinati dal prof. Francesco Ferreri, hanno conosciuto diversi reparti del Settore Reti elettriche, del Laboratorio Fisico-elettrico e del Laboratorio Tecnologico, mettendo in atto gli insegnamenti dell’indirizzo di studio, e hanno partecipato alle attività di routine, specifiche e particolari, che giornalmente vengono eseguite dagli “arsenalottiÓ, ai quali viene affidata la vita dei nostri marinai nell’espletamento della propria missione. I militari garantiscono la nostra sicurezza attraverso il pattugliamento dei mari che circondano la nostra penisola con  mezzi navali di superficie e di profondità mantenuti efficienti e sicuri grazie proprio all’impegno ed alla collaborazione tra il personale civile che lavora nello stabilimento e gli stessi militari.

Gli allievi delle due classi stanno vivendo una sperimentazione unica, a stretto contatto con una delle realtà storiche del mondo lavorativo della città di Taranto quale l’Arsenale, realtà che, dall’anno di costituzione (1883), ha visto tante generazioni di operai, tecnici, dirigenti (tra cui nonni, genitori e parenti degli stessi allievi dell’istituto) portare lustro alla città di Taranto nel campo del Lavoro e della Difesa, dando un grande servizio alla Marina Militare italiana prima nella costruzione, poi nella manutenzione, ammodernamento e riparazione di navi militari. L’attività oggi prosegue, in uno scambio di sinergie tra realtà pubblica e privata, con interventi di manutenzione, nei propri bacini, di navi civili e commerciali quali rimorchiatori e traghetti.

Al termine delle due settimane previste, ieri le due quarte classi sono tornate nella struttura per visitare il Museo dell’Arsenale. Gli allievi, in questa esperienza pratica sul campo, stanno mettendo a frutto gli insegnamenti scolastici che, in un prossimo futuro, potrebbero tornare utili per diventare forza attiva dello stesso stabilimento.
Nell’ottica della nuova collaborazione tra il “Pacinotti” e l’Arsenale, l’istituto diretto dal prof. Franco Terzulli ricambia l’ospitalità concessa ai propri alunni organizzando con i propri docenti, per tutto il mese di marzo, il corso di Auto CAD (software di progettazione) riservato agli operai dell’Arsenale, consistente in 30 ore di lezione in orario pomeridiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche