26 Gennaio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 26 Gennaio 2021 alle 12:07:51

Cronaca

Piano Cimino, “quelle firme sono servite”

Centro Democratico ricorda l’iniziativa dello scorso dicembre per dire no al progetto, ora fermato dai giudici del Tar Lecce


“Raccogliemmo firme per dire no al piano Cimino”. A ricordarlo, in una nota, sono Massimiliano Stellato e Nicola Spinelli, membri tarantini del direttivo provinciale di Centro Democratico.

Il pronunciamento del Tar sulla specifica questione sembra aver dato ascolto – continuano gli esponenti del partito di Bruno Tabacci – al grido d’allarme che lanciammo in un apposito stand allestito in Viale Liguria nel dicembre dello scorso anno quando raccogliemmo numerosissime adesioni al nostro cartello da parte dei cittadini intervenuti. Senza entrare troppo nel merito della disciplina urbanistica, del piano particolareggiato e dell’indirizzo politico del consiglio comunale ci limitammo – sostengono Stellato e Spinelli – a spiegare ai tarantini che, a nostro parere, l’eventuale sviluppo urbanistico e commerciale nella porzione orientale della città avrebbe peggiorato ancora di più le difficili condizioni economiche e di mercato patite dai commercianti e dagli artigiani del borgo e della periferia cittadina.

“Siamo convinti – concludono Massimiliano Stellato e Nicola Spinelli – che la partecipazione democratica alle scelte che hanno inevitabili ricadute sul territorio e sui cittadini residenti resta lo strumento migliore per portare nelle istituzioni la voce del popolo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche