Cronaca

Macellaio e spacciatore, blitz dei Falchi: sequestato mezzo chilo di eroina

In azione la Polizia che ha arrestato un 40enne


Gli Agenti della Polizia di Stato hanno arrestato ieri mattina per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti,  Biagio Carrieri, di anni 40, di Carosino, già arrestato esattamente tre anni orsono e titolare di una macelleria.

L'uomo è stato sottoposto a controllo dai Falchi della Questura, all’interno dell'esercizio commerciale. Ma gli agenti non hanno trovato nulla di rilevante. L’attività di controllo si è estesa alla sua abitazione, poco distante. Nel corso del controllo sono stati rinvenuti in un cassetto del comodino della camera da letto 2.600 euro in banconote di grosso taglio.

La perquisizione è stata effettuata con l’ausilio di un unità cinofila della Guardia di Finanza, che ha condotto gli agenti verso un locale situato al primo piano della palazzina in costruzione che era nella disponibilità del uomo, il cui accesso era però ostruito da un muro. Gli agenti, spinti insistentemente da “Zichi” il canelupo della Gdf avevano ormai la convinzione che in quel locale potesse essere stata occultata della sostanza stupefacente. Nel corso dei controlli lungo il perimetro della palazzina sono riusciti ad accertare la presenza di una scala allungabile in metallo che consentiva l’accesso al piano.

Una volta nella stanza, i poliziotti hanno rinvenuto due buste in cellophane all’interno delle quali erano custoditi complessivamente circa 500 grammi di eroina ed un coltello a serramanico con evidenti tracce della stessa sostanza stupefacente.

Dopo quanto ritrovato il 40enne è stato arrestato e condotto presso la Locale Casa Circondariale. 

L’eroina e il denaro ritrovato, considerato probabile provento dell'attività illecita è stato posto sotto sequestro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche