28 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 28 Settembre 2021 alle 20:59:00

Cronaca

Pesca di frodo. Condanna annullata

La decisione della Corte di Cassazione


La Corte di Cassazione ha annullato un condanna, emessa nei confronti di un trentacinquenne, per pesca di frodo.

I giudici della suprema corte hanno accolto il ricorso presentato dal difensore dell’uomo, l’avvocato Biagio Leuzzi. Il 35enne era stato condannato sia in primo che in secondo grado per aver raccolto datteri di mari.

Era stato sorpreso dai militari della Capita-neria di Porto e segnalato all’autorità giudiziaria. Processato, era stato condannato in entrambi i gradi di giudizio per il danneggiamento dell’ecosistema marino.

Il suo difensore ha inoltrato ricorso in Cassazione e gli “ermellini” hanno annullato la condanna, senza rinvio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche