Cronaca

False assicurazioni, furti e prostituzione: 2 persone arrestate e 6 denunciate

Raffica di controlli eseguiti dai carabinieri


I Carabinieri della Compagnia di Martina Franca hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio che ha interessato i comuni di Martina Franca, Grottaglie, Montemesola, San Giorgio Jonico, Carosino, Roccaforzata e Monteparano.

L’operazione è stata finalizzata non solo alla prevenzione dei reati di natura predatoria, quali i furti in abitazione e le rapine in danno di esercizi commerciali, ma anche al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti e a garantire la sicurezza sulle principali vie di comunicazione stradali.

Al termine del servizio i Carabinieri hanno tratto in arresto su ordine di carcerazione con contestuale decreto sospensione:

– un 25enne di Grottaglie, che deve espiare la pena di mesi 3 di reclusione perché riconosciuto colpevole di tentato furto e danneggiamento;

– un un 49enne, di Grottaglie, che deve espiare la pena di 1 anno di reclusione perché riconosciuto colpevole di falsità in scrittura privata.

Inoltre, hanno denunciato a piede libero alla Procura della Repubblica di Taranto un 59enne, di Grottaglie, perché ritenuto colpevole di uso di polizza assicurativa falsa. Lo stesso infatti, durante un posto di controllo, è stato sorpreso alla guida della propria autovettura con tagliando assicurativo palesemente contraffatto. All’uomo è stata immediatamente ritirata la patente di guida, mentre il certificato, il tagliando assicurativo ed il veicolo sono stati posti sotto sequestro.

Infine hanno proposto per l’irrogazione del foglio di via obbligatorio dal Comune di Monteiasi due prostitute di nazionalità romena sorprese ad esercitare l’attività di meretricio nei pressi della stazione ferroviaria.

Denunciati in stato libertà:

– un 57enne martinese al momento sottoposto al regime detenzione domiciliare, perché ritenuto colpevole di evasione. L’uomo infatti, durante un normale controllo, non è stato trovato presso la propria abitazione;

– un 31enne albane residente a Fasano, un 51enne di Roccaforzata ed un 58enne di Castellana Grotte, perché ritenuti responsabili del reato di uso di tagliando assicurativo falso. Tutti e tre, durante i posti di controlli eseguiti, sono stati trovati alla guida dei propri veicoli in possesso di un tagliando assicurativo palesemente contraffatto. Anche per loro è scattato immediatamente il ritiro della patente di guida e il sequestro del veicolo, del tagliando e del certificato assicurativo.

– un 46enne, di Carosino, perché ritenuto responsabile di ricettazione. Lo stesso, a seguito di perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di un motociclo risultato oggetto furto, avvenuto in Avetrana il 23 novembre 2011. Il motociclo è stato sottoposto a sequestro e affidato in custodia giudiziale ad una ditta autorizzata, in attesa di essere riconsegnato al legittimo proprietario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche