Cronaca

Presi due mariti maneschi. Uno arrestato, l’altro allontanato da casa

Uno dei due ha anche picchiato i figli minorenni che erano intervenuti in soccorso della mamma


LATERZA  – Due mariti maneschi neutralizzati dai carabinieri. Uno ha picchiato anche i figli minorenni che erano intervenuti in soccorso della madre.

I militari della  Stazione di Laterza hanno notificato ad un 38enne del luogo una ordinanza di allontanamento dalla casa familiare emessa dal gip del Tribunale di Taranto.

L’uomo al termine dell’ennesimo litigio con la moglie, avrebbe prima picchiato la malcapitata  procurandole lesioni guaribili in dieci giorni e successivamente malmenato anche i due figli minori accorsi in soccorso della mamma. Dopo l’ennessima violenza in famiglia per il trentottenne è scattato il divieto di avvicinarsi ai propri congiunti e alla casa  in cui vivono.

Sempre a Laterza I carabinieri  in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere emesso dal gip del Tribunale di Taranto, hanno arrestato e trasferito e nella casa circondariale del capoluogo jonico, un quarantunenne del luogo, peraltro già conosciuto dalle forze dell’ordine resosi responsabile di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.L’uomo, secondo quanto ricostruito dagli investigatori, nel novembre del 2014 avrebbe  colpito la moglie con un pugno procurandole lesioni guaribili quindici giorni. Un analogo episodio è avvenuto pochi giorni fa a Palagianello.

Un 33enne ha preso a calci e pugni l’ex moglie davanti al portone di casa. La donna, soccorsa dal 118 e trasportata all’ospedale di Castellaneta, ha riportato lesioni giudicate guaribili in 15 giorni. L’aggressore è stato immobilizzato e condotto al carcere di Taranto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche