02 Agosto 2021 - Ultimo aggiornamento il: 01 Agosto 2021 alle 22:53:00

Cronaca

Bimba nata morta, indagati 18 tra medici e paramedici del San Marco

Le indagini della polizia coordinata dal pm Giovanna Cannarile


GROTTAGLIE  – Nel pomeriggio di ieri era in programma l’autopsia sul corpicino della piccola nata morta all’opedale “San Marco”.

Diciotto gli indagati tra medici e paramedici, difesi dagli avvocati Giuseppe Lecce e Leonardo Laporta. Il pm che coordina le indagini, la dott.ssa Giovanna Cannarile, ha  fatto già acquisire le cartelle cliniche. L’inchiesta dopo la querela presentata dall’avvocato Biagio Leuzzi.

Ora si attende l’esito dell’esame autoptico per scoprire le cause della tragedia avvenuta lunedì scorso nel nosocomnio della città delle ceramiche.  La donna che era  al nono mese di gravidanza ed era ricoverata da giorni in ospedale, lunedì mattina aveva accusato un malore e aveva chiesto di essere visitata. I medici l’avevano sottoposta ad alcuni esami e avevano riscontrato l’assenza di battito cardiaco della bimba. La donna era stata sottoposta d’urgenza al parto cesareo ma purtroppo la piccina era nata già priva di vita.

Erano state avviate subito le indagini da parte dei poliziotti del locale Commissariato e il pm Giovanna Cannarile aveva disposto l’acqusizione delle cartelle cliniche e iscritto sul registro degli indagati diciotto persone tra medici e paramedici. Un atto dovuto per consentire anche ai periti della difesa di prendere parte all’esame autoptico disposto per scoprire la cause del decesso della bimba quando era ancora nel grembo  della madre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche