Cronaca

Era ai domiciliari per maltrattamenti. Evade per amore: arrestato

Il giovane è stato sorpreso in via Cesare Battisti. A febbraio era stato fermato per aggressione alla madre


Evade per amore ma viene sorpreso dalla polizia. Federico Summa, ventidue anni, è stato arrestato la notte scorsa in via Cesare Battisti dai poliziotti della Squadra Volante.

Erano le tre e trenta quando gli agenti lo hanno fermato per un controllo scoprendo che il ragazzo era evaso dai domiciliari. “Mi sono allontanato da casa perchè avevo voglia di vedere la mia fidanzata” ha riferito agli agenti mentre veniva portato in questura. Summa, che è difeso dall’avvocato Maurizio Besio, ora è in attesa del processo per direttissima.

Intanto per il prossimo 16 giugno è stato fissato il processo dinanzi al gup, con il rito abbreviato, per maltrattamenti in famiglia. Infatti il 22enne era ai “domiciliari” per aver aggredito la madre. Il 4 febbraio scorso gli agenti della Squadra Volante erano intervenuti in un appartamento situato nel rione Solito, dove era stata segnalata una lite in famiglia.

A richiedere l’intervento era stata la madre del giovane che aveva atteso i poliziotti all’interno dell’appartamento di un familiare al piano superiore della propria abitazione, per sottrarsi alla furia del figlio. La donna ancora in lacrime e in evidente stato di agitazione aveva raccontato ai poliziotti dell’ennesima aggressione da parte del figlio, divenute quotidiane e sempre più violente. Gli agenti, che erano intervenuti qualche giorno prima per gli stessi motivi, (la malcapitata era stata costretta a ricorrere alle cure dei medici del Ss.Annunziata), avevano deciso di accompagnare la vittima nel suo appartamento per rendersi conto della situazione. Avevano, quindi, accertato la presenza del ventiduenne.

Durante il litigio Federico Summa aveva danneggiato anche alcune suppellettili. Difficile convivenza con la madre ma grande amore per la fidanzata per la quale è stato disposto anche a evadere dai domiciliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche