Cronaca

Tribunale sotto attacco: nuovo allarme bomba

Secondo inquietante episodio nel giro di 48 ore. Dopo una telefonata anonima stamattina sul posto sono intervenuti gli artificieri della polizia


Nuovo allarme bomba in tribunale.

Tutti fuori dal palazzo di giustizia di via Marche, stamattina, per consentire agli artificieri di eseguire i controlli in uffici, aule, corridoi e bagni. Un deja vu nel giro di quarantotto ore. Anche questa volta, naturalmente, le forze di polizia hanno fatto evacuare l’edificio. Proprio come lunedì mattina una telefonata anonima ha segnalato la presenza di un ordigno all'interno del tribunale di via Marche.

Sono  scattati i dispositivi di sicurezza e la polizia ha proceduto a far sgomberare l'edificio. 

Per l’allarme bomba-bis sul posto sono intervenuti gli artificieri della questura   che hanno proceduto al controllo di  tutte le  stanze della struttura senza trovare l’ordigno la cui presenza era stata segnalata con una telefonata anonima.

Cessato l'allarme il palazzo di giustizia è stato riaperto al pubblico per la normale attività. Così come è avvenuto lunedì scorso avviate indagini per risalire all’autore dello scherzo di pessimo  gusto. Non è escluso che possa trattarsi della stessa persona.  Si continua a indagare  contro ignoti per procurato allarme.

E’ grave e inquietante che in quarantotto ore un “buontempone ” possa bloccare per la seconda volta l’attività in un tribunale segnalando la presenza di una bomba.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche