31 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 31 Luglio 2021 alle 22:04:00

Cronaca

Agroalimentare, rischio illegalità

Il 26 maggio parteciperà anche Giancarlo Caselli al forum che è stato organizzato dalla Fondazione osservatorio sulla criminalià in agricoltura


Si terrà martedì  26 maggio , presso il Relais Histò San Pietro sul Mar Piccolo (via Santandrea Circummarpiccolo), con inizio alle ore 17, il convegno sul tema “L’agroalimentare nella provincia di Taranto. I rischi dell’illegalità e le opportunità di rilancio”.

Il forum è  organizzato dalla Fondazione Osservatorio sulla Criminalità nell’agricoltura e sul sistema agroalimentare, con il contributo della Camera di Commercio di Taranto e la collaborazione di Coldiretti Puglia. Al vertice della piramide criminale si colloca oggi, e non potrebbe essere diversamente, il mix di reati e illegalità strisciante che maggiormente destabilizzano e danneggiano la sana imprenditoria agricola ed agroalimentare  della provincia di Taranto, vero traino dell’economia non solo agricola dell’area jonica.

Il convegno, moderato da Angelo Corsetti, direttore di Coldiretti Puglia, si aprirà con i saluti istituzionali del presidente della Camera di Commercio di Taranto, Luigi Sportelli, del presidente  ella Coldiretti Jonica, Alfonso Cavallo e del prefetto di Taranto, Umberto Guidato.

Il rapporto su “’agroalimentare nella provincia di Taranto. I rischi dell’illegalità e le opportunità di rilancio ” sarà illustrato da Paolo Cortese, responsabile Osservatori Economici dell’Istituto Tagliacarne.

Interverranno al dibattito il segretario generale Camera di Commercio di Taranto, Francesco De Giorgio,il procuratore dell’antimafia presso il Tribunale di Lecce, Cataldo Motta, il responsabile Area Sicurezza Alimentare di Coldiretti, Rolando Manfredini ed il presidente di Coldiretti Puglia, Gianni Cantele.Le conclusioni saranno affidate a Gian Carlo Caselli, presidente  del Comitato Scientifico dell’Osservatorio sulla Criminalità nell’Agricoltura e sul Sistema Agroalimentare.

Parteciperanno rappresentanti degli organismi di controllo  del Nas, del  Corpo Forestale dello Stato, della Guardia di Finanza, dell’ ICQRF. Appuntamento, quindi, con l’importante incontro martedì  26 maggio, presso il Relais Histò San Pietro sul Mar Piccolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche