Cronaca

“Patto” per i consumatori. Asl e Confcommercio insieme per parlare di sicurezza alimentare

"In questa maniera si tutelano anche gli operatori onesti"


La tutela del consumatore alla quale tendono i regolamenti comunitari, nazionali e regionali è ormai un obbligo  per chi opera nel settore alimentare, e l’azienda che non sia  in grado di garantire l’igiene dei prodotti e dei processi di manipolazione e conservazione degli alimenti, può rappresentare un pericolo per la salute dei consumatori ed un grave handicap per l’immagine aziendale. Gli   interventi sanzionatori che periodicamente,  con grande risonanza mediatica, bloccano l’attività di bar e  ristoranti, e talvolta negozi alimentari,  confermano la necessità di puntare su percorsi formativi finalizzati a sensibilizzare l’operatore sull’importanza della conoscenza delle norme e della loro applicazione. La scarsa conoscenza porta infatti a sottovalutare l’importanza della adozione delle corrette prassi in materia di igiene, un dovere ed un obbligo verso  il consumatore, ed una necessità per il buon nome della azienda.

La sicurezza alimentare, la tutela dei consumatori, la formazione del personale alimentarista, l’autocontrollo igienico-sanitario sono i temi sui quali Confcommercio Taranto e Unità Sanitaria Locale Taranto hanno avviato un  percorso  a supporto delle imprese del settore alimentare.  Un’attività di informazione e formazione rivolta alle imprese di vendita e somministrazione di alimenti, nel convincimento che la  prevenzione e la conoscenza delle norme e delle  procedure sia il punto di partenza per  la sicurezza alimentare.

Il percorso messo in pista da Confcommercio Taranto d’intesa con l’Azienda Sanitaria locale  Taranto, si rivolge a tutte le imprese del settore della vendita e somministrazione di prodotti alimentari (pubblici esercizi e negozi del settore food) che vogliano stare nelle maglie della legalità e che  vogliano ridurre al minimo, o meglio ancora azzerare, il margine di  errore. L’attività promossa  con il supporto dell’ASL punta essenzialmente a  sensibilizzare le imprese del settore,   attraverso un ciclo di seminari di aggiornamento  tenuti nel capoluogo e nei principali centri della provincia, a farsi interpreti di percorsi aziendali che garantiscano la totale  igiene e sicurezza del consumatore.
I seminari (si è già tenuto  il primo rivolto al settore alimentare) vedono il coinvolgimento operativo di medici/veterinari ed ispettori del Dipartimento Prevenzione della Asl di Taranto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche