Cronaca

Traffico di droga tra il capoluogo jonico e Matera, preso un tarantino

Nella operazione scattata all’alba di ieri coinvolto anche Salvatore Scarcia


Operazione antidroga “Walker” tra Matera e Taranto.

Al termine di indagini durate più di due anni, all’alba di oggi, la Guardia di Finanza con l’ausilio di unità  cinofile, ha eseguito ordinanze di custodia  cautelari per traffico di sostanze stupefacenti, firmate dal gip Rosa Bia, del Tribunale di Matera su richiesta del sostituto procuratore  Alessandra Susca.

Nel mirino dieci persone. Sono coinvolte nella operazione nella quale ci sono anche elementi legati alla famiglia Scarcia. Sono state raggiunte dal provvedimento degli arresti domiciliari cinque persone, di cui tre di Policoro, una di Taranto e un’altra di Nova Siri.

Il tarantino è il 39enne G.I.. Coinvolto anche Salvatore Scarcia.

I risultati sono il frutto di una attività  investigativa scattata per il  contrasto del commercio di ingenti quantitativi di hashish, cocaina, marijuana ed eroina.

La droga sequestrata pesa quasi un chilo. Le indagini hanno fatto scaturire un quadro  particolareggiato rispetto al micro spaccio locale, dove i pusher interagiscono per provvedere al proprio approvvigionamento degli stupefacenti, proveniente da centrali di spaccio situate nell’alto Jonio cosentino o nella vicina Puglia.

Per spacciare i giovani pusher utilizzavano anche una moto, occultandone la targa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche