12 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 12 Maggio 2021 alle 07:11:00

Cronaca

Il “Patto” per Taranto: “Dalle parole passiamo ai fatti”

Alla Camera di Commercio via al confronto: tutti in campo per lo sviluppo


All'indomani delle elezioni per il rinnovo del consiglio regionale pugliese, acquisito il risultato elettorale che ha decretato una significativa rappresentanza dell'area ionica in via Capruzzi a Bari, Taranto deve mettere a regime il suo 18% di consistenza politico-istituzionale all'interno della massima assise regionale.

Di ciò è convinta la Camera di Commercio di Taranto che ieri ha accolto nella Casa Dell'Economia Ionica i nove neo consiglieri regionali.

Un incontro fortemente voluto dal Presidente dell'Ente Camerale, cav. Luigi Sportelli, affiancato dai componenti della sua Giunta che hanno voluto dare un contributo fattivo ad un Tavolo di indubbio spessore politico ed economico.

Vincenzo Cesareo del settore industria, ha rimarcato la grave difficoltà' del momento storico, alimentata dalle varie e continue emergenze in atto che interessano  i vari ambiti dell'economia territoriale, auspicando che l'iniziativa della Camera di Commercio possa dar vita ad un vero e proprio tavolo tecnico.

Altrettanto difficile la situazione sul fronte agricoltura, ha sottolineato Luca Lazzaro, particolarmente vessata dalle vicende legate all'inquinamento provocato dalla grande industria con conseguenze molto serie sulle produzioni del territorio. Determinante l'impegno dei parlamentari ionici a supporto del comparto a cui deve corrispondere un lavoro di squadra da parte degli omologhi regionali.

L'area sindacale, rappresentata da Giancarlo Turi, ha evidenziato la strategicità del fattore "tempo" nel fronteggiare le innumerevoli emergenze che sono sul tappeto. In città e' sempre mancato il luogo del confronto – ha precisato Turi – per questo l'iniziativa della Camera di Commercio oltre ad essere apprezzata merita di essere istituzionalizzata".
Nel suo intervento Vito Lobasso, rappresentante dell'area commercio, ha rilanciato sulla necessità di un lavoro coordinato da parte di tutti gli attori del territorio per offrire un progetto comune alla valutazione della politica. Nel suo appassionato intervento il vicepresidente della Camera di Commercio Domenico D'Amico  parlando a nome degli artigiani e facendo gli auguri di buon lavoro a tutti i consiglieri ha rimesso al centro proprio la creatività e la manualità del suo settore. Gli artigiani hanno fatto il successo del nostro paese, ha detto, e non vanno dimenticati. Il presidente dei dottori commercialisti Cosimo Damiano Latorre ha invitato tutti a un rapporto più cosciente con i dati economici per capire meglio dove va il nostro sviluppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche