25 Gennaio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 25 Gennaio 2022 alle 22:11:00

Cronaca

Isolaverde, slitta l’assemblea

Si guarda a Bari: l’unica speranza sono i 950.000 della Regione


Isolaverde. L’assemblea straordinaria dei soci, prevista per stasera, potrebbe slittare. In base, infatti, all’articolo 18 dello Statuto della Provincia, una società partecipata può essere messa in liquidazione solo dopo che il Consiglio provinciale abbia deliberato in questo senso.

La liquidazione slitterebbe dunque di qualche giorno, ma verrebbe comunque avviata. La Provincia non è riuscita a riequilibrare i conti, per questo la società resta schiacciata sotto il peso del proprio passivo, accumulato lo scorso anno: 1,4 milioni di euro.

L’unica speranza dei lavoratori resta la Regione. Potrebbero essere a disposizione della Provincia 950 mila euro, come residuo del risparmio economico derivante dal ciclo dei rifiuti. Per poterli utilizzare però occorre che alla Regione pervengano i relativi progetti. E sulla questione è giallo, perché secondo l’ente provinciale questo passaggio sarebbe stato effettuato, ma alla Regione ciò non risulta. Si attende quindi che questi documenti facciano la loro comparsa sulle scrivanie degli amministratori regionali.
Oggi ci sarà un incontro tecnico tra i funzionari della Regione Puglia e i rappresentanti della Provincia proprio su quei progetti, gli stessi che potrebbero garantire ad Isolaverde anche l’accesso ai finanziamenti per la difesa del suolo.

Intanto la liquidazione si avvicina, la società non sarebbe immediatamente sciolta e chiusa, potrebbe continuare ad essere operativa, anche per anni, pur nella fase di liquidazione. Naturalmente è necessario che ci siano i fondi per garantire la prosecuzione delle attività.

L’ipotesi peggiore è che subito dopo l’avvio della fase di liquidazione, si aprano anche le procedure per i licenziamenti collettivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche