25 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 25 Ottobre 2020 alle 07:30:39

Cronaca

“L’Arsenale resta fondamentale”

Il contrammiraglio Salvatore Imbriani al posto di Valerio Boldrini Il passaggio di consegne nella ex Sala a Tracciare dello stabilimento


Ieri, a Taranto, presso la ex Sala a Tracciare dell’Arsenale Militare Marittimo, l’attesa cerimonia di passaggio di consegne tra il Contrammiraglio Valerio Boldrini (cedente) ed il Contrammiraglio Salvatore Imbriani (accettante), alla presenza del Comandante Logistico della Marina Militare, Ammiraglio di Squadra Donato Marzano e del Comandante Marittimo Sud, Ammiraglio di Squadra Ermenegildo Ugazzi.

L’Ammiraglio Boldrini, dopo aver diretto per circa due anni l’Arsenale di Taranto, passerà le consegne all’Ammiraglio Imbriani proveniente dalla Direzione degli Armamenti Navali (Navarm) dove ha ricoperto l’incarico di Capo del Primo Reparto Nuove Costruzioni. L’Arsenale Militare Marittimo di Taranto, con il supporto di 1316 dipendenti civili e 160 militari, secondo un programma di soste lavori e di interventi, assicura la manutenzione e l’efficienza delle Unità della Squadra Navale e del naviglio minore. Nell’ultimo periodo lo stabilimento tarantino si è fatto promotore di diversi  interventi manutentivi ad unità mercantili e di marine militari estere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche