Cronaca

Saldi ai nastri di partenza

Si parte sabato 4 luglio, domenica in città i negozi resteranno aperti


TARANTO – Saldi estivi 2015 ai nastri di partenza. Mancano ormai pochissimi giorni per l’avvio dei   saldi di fine stagione che avranno inizio sabato 4 luglio  e termineranno il 15 settembre.  C’è grande fermento nei negozi, impegnati nei preparativi per l’allestimento degli stand e della merce.  Dunque sarà un lungo  week end, in molti centri della provincia di Taranto (compreso il capoluogo dove domenica i negozi saranno aperti), all’insegna dei saldi. Vi è molta attesa – come da alcuni anni a questa parte – per l’avvio dei saldi e non solo da parte dei consumatori, ma anche degli esercenti. I saldi rappresentano ormai un’ opportunità molto importante,  soprattutto per il settore moda, per rilanciare le vendite estive  partite anche quest’anno  in sordina. La incertezza del  clima, solo da qualche giorno caratterizzato da temperature prettamente estive, non ha poi incentivato gli acquisti. Pertanto si auspica, da parte di Confcommercio che i saldi possano rappresentare l’occasione per recuperare una stagione sotto tono. 
IL VADEMECUM PER I CONSUMATORI – Si ricorda   che presso i negozi Associati a Confcommercio Taranto le vendite sono garantite  grazie al protocollo d’intesa “Saldi Sicuri” , sottoscritto con le locali Associazioni dei consumatori e che prevede i famosi 5 punti.
1. Cambi – Durante le vendite di fine stagione o saldi l’operatore commerciale si impegna a sostituire o a rimborsare entro 8 giorni dall’acquisto o comunque nel termine più breve possibile, i capi che presentano gravi vizi occulti, come peraltro già previsto dalla normativa vigente, esclusivamente dietro presentazione dello scontrino fiscale relativo.
2. Prova dei capi –  Durante l’acquisto dei prodotti di fine stagione o saldi il cliente ha diritto di provare i capi per verificarne la corrispondenza della taglia ed il gradimento del prodotto. Sono esclusi dalla facoltà di prova, i prodotti rientranti nella categoria della biancheria intima e di quei prodotti che consuetamente non vengono normalmente provati.
3. Pagamenti – Durante le vendite di fine stagione o saldi l’operatore commerciale non potrà rifiutare il pagamento della vendita a mezzo carta di credito.
4. Uniformità dei prezzi – La catena dei negozi che effettua le vendite di fine stagione o saldi si impegnano a porre in vendita negli esercizi che effettuano tali vendite, gli stessi prodotti allo stesso prezzo, impegnandosi in caso di variazione del prezzo, a praticare la variazione in tutti i punti vendita contemporaneamente.
5. Riparazioni – Qualora il costo per l’adattamento o la riparazione dei capi acquistati fosse a carico del cliente, l’operatore commerciale dovrà darne preventiva informazione al cliente e dovrà esporre ben visibile un cartello informativo nel quale si dichiara espressamente che: “Le riparazioni sono a carico del cliente”.
LE REGOLE PER I COMMERCIANTI – Agli esercenti va ricordato che, ai sensi della legge regionale n.24/2015 e degli specifici regolamenti, è obbligatorio inviare una comunicazione al Comune almeno 5 giorni prima dell’inizio dei saldi, indicando: a) data di inizio e durata della vendita; b) i prodotti oggetto della vendita; c) sede dell’esercizio; d) modalità di separazione dei prodotti offerti in vendita di fine stagione  da tutti gli altri.
Per quanto concerne  il Comune di Taranto la lettera dovrà essere consegnata presso il Protocollo Generale del Comune di Taranto – Palazzo di Città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche