Cronaca

Niente numero legale: salta ancora il consiglio comunale

"Questa amministrazione senza una maggioranza politica in aula, e senza una propsettiva di sviluppo per la città, è un malato terminale"


TARANTO – “Nonostante la città versi in un grave stato di sofferenze, e pretende dalla politica locale un serio impegno che possa far risalire la china al nostro territorio, la irresponsabilità di coloro che governano la città fa saltare nuovamente il consiglio comunale, nonostante l’iscrizione all’ordine dei lavori di numerosi provvedimenti sui quali il consiglio comunale è chiamato ad adempiere nei temini previsti per legge”.
E’ Giampaolo Vietri, consigliere comunale di Forza Italia, a polemizzare con la maggioranza consiliare e l’amministrazione Stefàno.
“Infatti dei 32 consiglieri comunali proclamati eletti solo 15 erano presenti in aula durante l’appello nominativo di apertura della seduta pertanto la convocazione è risultata nulla per l’evidente assenza della maggioranza. Questa amministrazione senza una maggioranza politica in aula, e senza una prospettiva di sviluppo per la città, è oramai un malato terminale in stato di coma a cui andrebbe tolta la spina per evitare che la comunità tarantina resti ancora a lungo in questo stato evidente di abbandono e degrado. Il sindaco, la giunta e la maggioranza – invece –  continuano a conservare le posizioni di potere senza assolvere a quella missione di servizio per il bene comune a cui si è demandati attraverso lo strumento democratico del voto. Delle due l’una: o si governa la città, sempre più afflitta da gravi emergenze sulle quali i cittadini attendo risposte, o diversamente sarebbe più dignitoso passare ad altri questa enorme responsabilità lasciando le proprie poltrone. Il sindaco, la giunta e la maggioranza farebbero bene a dimettersi ponendo fine a questo disastro politico-amministrativo che da 8 anni affligge la citta di Taranto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche