Cronaca

Rapina pistola in pugno alla discoteca del Canneto

Un bandito solitario ha minacciato il gestore e ha arraffato i soldi che erano in cassaforte


Rapinatore  solitario in azione negli uffici della discoteca “del Canneto Beach”.

Il colpo è stato messo a segno intorno alle 4 della scorsa notte. Il bandito che aveva il volto coperto ed era armato di pistola ha fatto irruzione negli uffici della struttura ed ha puntato l’arma contro il gestore.

“Tira fuori i soldi”  gli ha intimato e l’uomo non ha potuto far altro che aprire la cassaforte e consegnare il denaro che era custodito all’interno. Il malfattore si è impossessato dell’incasso di più serate che è ancora in via di quantificazione. Il bottino comunque, dovrebbe essere di qualche migliaia di euro.

Il malvivente dopo aver arraffato i soldi è fuggito a piedi e non è escluso che abbia  raggiunto  un complice  che  lo attendeva  nella zona, in macchina o in moto.

Al gestore della discoteca non è rimasto altro che dare l’allarme. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Stazione di Leporano e i loro colleghi della aliquota operativa della Compagnia di Taranto, diretti dal tenente Pietro Laghezza e dal maresciallo Mario Tomasi. A mettere a segno il colpo con molta probabilità un rapinatore che conosceva gli orari della discoteca. Ha atteso la fine della serata poi è entrato in azione facendo irruzione negli uffici della struttura. Presumibilmente ha pianificato  tutto senza lasciare nulla al caso.

Ha colpito con sicurezza e rapidità e si è eclissato. Negli uffici della disco sono intervenuti anche gli specialisti della sezione investigazioni scientifiche dell’Arma, a caccia di elementi utili alle indagini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche