11 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 11 Maggio 2021 alle 15:46:20

Cronaca

Sfruttavano cinque prostitute pugliesi, anche un tarantino in manette

Operazione dei carabinieri nel Brindisino. Gli arrestati si occupavano di tutto: dalle tariffe alle prenotazioni delle camere d'albergo


E’ di Taranto una delle due persone arrestate a Villa Castelli nell’ambito di una operazione contro la prostituzione nel brindisino.

In manette è finito il tarantino (* nome rimosso per applicazione della norma sul diritto all’oblio). L’altra persona che si è vista notificare l’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip di Brindisi Giuseppe Licci, è (* nome rimosso per applicazione della norma sul diritto all’oblio) di Villa Castelli, pensionato.

Secondo gli investigatori, i due avrebbero sfruttato cinque donne, tutte pugliesi di età compresa tra i 29 ed i 35 anni, dal 2008 al 2015, contrattando il corrispettivo da pagare e garantendo l’utilizzo di abitazioni nella loro disponibilità per esercitare l’attività di prostituzione. Nel caso gli immobili fossero stati già pieni, gli arrestati avrebbero anche curato direttamente l’eventuale prenotazione di camere d’albergo.

I carabinieri hanno documentato i rapporti sessuali attraverso delle telecamere. La clientela spaziava dallo studente al pensionato, passando per il professionista, l’imprenditore e l’operaio. Si partiva da un minimo di 30 euro, per arrivare a un massimo di 70 euro a prestazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche