Cronaca

Assalto con la fiamma ossidrica alla cassa bancomat

Dopo aver forzato una porta e un cancello metallico hanno tagliato il forziere e si sono impossessati di 5mila euro


Assalto alla cassa bancomat. Nella località balneare di Chiatona la scorsa notte  è stato messo a segno un furto allo sportello bancomat del Banco di credito cooperativo.

I malviventi si sono  impossessati della somma di circa 5mila euro.In particolare, gli autori del furto, dopo avere forzato una porta e un cancello metallico di una piccola struttura in muratura, utilizzando la fiamma ossidrica  hanno praticato un’apertura nella cassaforte in acciaio rimuovendo poi due cassette contenenti il denaro.

L’azione termica prodotta dal cannello ha causato l’incendio dell’apparecchiatura bancomat che è andata completamente distrutta. Dopo che è stato lanciato l’allarme sul posto sono intervenuti i carabinieri del nucleo operativo della Compagnia di Massafra, insieme ai loro colleghi della locale Stazione, i quali hanno proceduto ai rilievi. Sono in corso indagini per identificare gli autori del raid e non è escluso che si possa trattare della stessa banda che, nelle 24 ore precedenti, ha fallito un colpo in una profumeria di Massafra.

Ad entrare in azione due malviventi con il volto coperto da passamontagna, a bordo di un’autovettura Audi A6 station wagon, di colore grigio.

Con la macchina hanno sfondato la vetrata della  profumeria situata in corso Roma. L’assalto è, però, fallito,  grazie all’impianto d’allarme del negozio che è scattato immediatamente e all’intervento di equipaggi della Stazione e dell’Aliquota radiomobile della Compagnia di Massafra. I ladri sono riusciti a fuggire. Forse sono gli stessi che hanno anche fallito un furto in una banca di Castellaneta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche