30 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 29 Ottobre 2020 alle 09:13:06

Cronaca

Shopping con soldi falsi. Beccati con 22 banconote da 100 euro

Un 63enne e un 55enne, entrambi incensurati, sono stati sorpresi nel centro di Laterza


Volevano fare shopping con soldi falsi.

Agli arresti domiciliari sono finiti il 63enne R.R. e il 55enne G.V., entrambi incensurati, di Ginosa. I carabinieri dell’aliquota operativa della Compagnia di Castellaneta ieri sera li hanno sottoposti ad un controllo mentre erano a bordo di una Lancia Y ferma lungo la centrale via Roma. In più occasioni i militari hanno ascoltato imprecazioni da parte dei due e allora hanno deciso di eseguire un controllo.

I due hanno continuato ad avere un atteggiamento piuttosto nervoso, che ha spinto i militari ad approfondire gli accertamenti. Hanno perquisito la macchina e nel portaoggetti posto sul lato passeggero hanno rinvenuto una busta in cellophane contenente venti banconote da 100 euro Due arresti dei carabinieri Un 63enne e un 55enne, entrambi incensurati, sono stati sorpresi nel centro di Laterza. Sequestrate 22 banconote da 100 euro falsi e nel portafogli del conducente altri due banconote falsificate. I due non hanno saputo fornire plausibili spiegazioni riguardo al possesso del denaro falso. Il sessantatreenne e il cinquantacinquenne sono stati condotti in caserma dove, terminate le formalità di rito, sono stati dichiarati in arresto.

Dovranno rispondere, di spendita e introduzione nello Stato di banconote contraffatte. Successivamente, come disposto dal magistrato di turno della Procura tarantina, i due sono stati condotti nelle rispettive abitazione dove dovranno rimanere ai “domiciliari”. Le banconote false sono state sequestrate e nei prossimi giorni saranno depositate presso la Banca d’Italia del capoluogo jonico. Indagini in corso per risalire alla stamperia clandestina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche