30 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 30 Ottobre 2020 alle 13:28:51

Cronaca

Lavoratori a nero nelle campagne del Tarantino, raffica di controlli e multe

Denunciato anche un imprenditore per violazioni in materia di igiene e sicurezza sul lavoro


Nella giornata di sabato, i militari della Compagnia di Castellaneta, in collaborazione con i colleghi del Nucleo Ispettorato Lavoro, del personale della Direzione Territoriale del Lavoro e dell’ASL di Taranto, hanno effettuato una serie di controlli finalizzati a contrastare il fenomeno del “caporalato” in agricoltura.

L’attività è stata articolata mediante un controllo delle aziende agricole presenti sulla giurisdizione della Compagnia Carabinieri di Castellaneta.

In tale quadro, sono state ispezionate 3 aziende agricole (1 operante a Castellaneta e 2 a Ginosa Marina), tutte risultate irregolari. Sono stati identificati complessivamente 20 lavoratori, dei quali 4 risultati “in nero” e 3 irregolari; 13 le violazioni amministrative accertate per omessa comunicazione preventiva circa l’instaurazione di rapporto di lavoro ed omessa consegna ai lavoratori del contratto di assunzione, elevando sanzioni amministrative per un importo complessivo pari a circa € 19.360,00.

Inoltre l’amministratore unico di un’azienda di Ginosa Marina e quello di un’altra ricadente nel comune di Castellaneta, sono stati denunciati in stato di libertà per violazioni in materia di igiene e sicurezza sui luoghi di lavoro ed aver omesso rispettivamente: di adeguare i mezzi agricoli il primo e di aver omesso di consegnare i previsti dispositivi di protezione individuale ai lavoratori dipendenti per il secondo. Contestate ammende per 3.100 euro.

Analoghi servizi proseguiranno nei prossimi giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche