24 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 24 Giugno 2021 alle 18:55:18

Cronaca

Maxi furto nelle campagne, in manette tre persone

Stavano per caricare su un camion diecimila metri di tubi per l’irrigazione del valore di oltre ventimila euro


Stavano rubando tubi per l’irrigazione del valore di 20mila euro.

I carabinieri della Stazione di Statte nel pomeriggio di ieri hanno arrestato tre cittadini rumeni, residenti a Massafra.

I tre infatti, un 46enne, un 37enne ed un 36enne, tutti incensurati, sono stati sorpresi dai militari dell’Arma all’interno di un terreno, nelle campagne di Statte, mentre erano intenti a tagliare delle tubature in pvc, “armati” di motosega e seghetto. Nella circostanza il terzetto aveva già provveduto a tagliare condutture irrigue, per 10mila metri , riducendole in spezzoni della lunghezza di 2- 3 metri l’uno, pronti per essere caricati su un autocarro con il quale erano giunti sul posto. I tre rumeni sono stati bloccati e dichiarati in arresto, mentre l’automezzo e le attrezzature in loro uso sino stati sequestrati.

I tubi per l’irrigazione, oramai irrimediabilmente danneggiati, sono di proprietà di un imprenditore agricolo che conduce in affitto i terreni su cui si trovano. Le condutture del valore di circa 20mila euro, sarebbero state rivendute per poche centinaia di euro sul mercato nero, sul quale oltre ai più remunerativi metalli, in particolare il rame, vengono ricettati anche materiali plastici riciclabili.Gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati trasferiti nella casa circondariale di Taranto su disposizione del magistrato di turno, dott. Mariano Buccoliero. Nelle ore precedenti a Palagiano i carabimieri avevanpo sorpreso tre persone in possesso di oltre 9 quintali tra rame ed ottone rubati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche