Cronaca

Oggi lo sciopero dei marittimi dell’Usb

In risposta alla mancata convocazione ai tavoli per il rinnovo del contratto di settore presso Fedarlinea e Confitarma


Giovedì 16 luglio l’Unione Sindacale di Base ha proclamato lo sciopero dei marittimi italiani in risposta alla mancata convocazione ai tavoli per il rinnovo del contratto di settore presso Fedarlinea e Confitarma.

L’agitazione, che riguarderà anche i collegamenti con la Sardegna, la Sicilia e le isole minori, raccoglie il forte dissenso espresso dai lavoratori del mare verso i contenuti del contratto di settore stipulato da Cgil, Cisl e Uil, si legge in una nota della stessa Usb. Contratto stipulato senza consultazione preventiva dei lavoratori ed imposto d’autorità, disattendendo ai valori primari della consultazione democratica, nonostante la legittima istanza dei naviganti e degli amministrativi delle società di navigazione tesa ad ottenere un referendum confermativo degli accordi sottoscritti.

Lo sciopero del 16 luglio avrà la seguente articolazione: navi e traghetti – 12 ore di astensione del lavoro con inizio due ore prima del previsto orario di partenza; per i traghetti in collegamento con le isole minori – astensione dalle ore 00.00 alle ore 12.00 del 16 luglio; per il settore amministrativo delle società di navigazione – intera giornata incluso il personale turnista”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche