06 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 06 Maggio 2021 alle 15:58:04

Cronaca

Danneggiate le presse dell’Amiu. Colpo alla “differenziata”

La rabbia del vicesindaco Lonoce: “In questo modo si colpiscono i cittadini”


“E’ un sabotaggio, in questo modo si vuole screditare l’operato dell’amministrazione comunale, facendola apparire inadempiente”.

Con queste parole Lucio Lonoce, Assessore ai Lavori Pubblici, commenta quanto accaduto, la notte scorsa, al sito Amiu di Lama, in via Mediterraneo, di fronte al Residence Pezzavilla, dove fino a ieri si effettuava la raccolta della differenziata, attraverso apposite presse. Attrezzature che servivano a compattare i rifiuti e a rendere più facile il loro trasporto verso i centri di smaltimento.

Nello specifico sono stati divelti i cavi dei sensori che consentono alle presse di funzionare correttamente.

L’atto vandalico è avvenuto durante la notte, quando l’isola ecologica non è sorvegliata, come invece avviene regolarmente nelle ore diurne. Si tratta di un danno per l’organizzazione del lavoro degli operatori Amiu, in parte già riparato.

Fino a ieri i mezzi raccoglievano i rifiuti dai cassonetti e li depositavano in queste presse perché il loro volume subisse una riduzione e fossero quindi facilmente trasportabili presso i luoghi di smaltimento. Al momento questa operazione non è più possibile, per cui gli autocompattatori dell’Amiu potrebbero non essere più sufficienti per la raccolta quotidiana. Sul posto, sono al lavoro i tecnici dell’Amiu per stabilire l’entità dei danni e per provvedere ai lavori di riparazione delle presse. Quest’attrezzatura è stata acquistata, grazie a fondi europei, attraverso la Regione Puglia, e fortunatamente si trova ancora in garanzia.

I dirigenti dell’Amiu intanto hanno già presentato una denuncia ai Carabinieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche