02 Marzo 2021 - Ultimo aggiornamento il: 01 Marzo 2021 alle 15:17:50

Cronaca

Isolaverde e Arsenale. Emiliano con la Pinotti

In città il presidente della Regione ed il ministro della Difesa


Non mollano i lavoratori di Isolaverde che giovedì scorso hanno occupato un edificio pericolante sulla strada statale 106.

Sono lì da cinque giorni e quattro notti e sono decisi a proseguire, nella loro azione di protesta, fino a quando dalle istituzioni non arriveranno segnali positivi sulla vicenda che li vede protagonisti.

Non è escluso che tali segnali possano arrivare questo pomeriggio, dall’incontro tra le istituzioni e il Presidente della Regione, Michele Emiliano.

Oggi, intanto, da una delle finestre dell’edificio occupato, pende un fantoccio fatto di panni e oggetti che normalmente gli operai utilizzano per il lavoro. Il fantoccio è l’emblema di una situazione divenuta ormai drammatica per i dipendenti della società della Provincia e per le loro famiglie.

Vite “strozzate”, speranze che si spengono man mano che i giorni passano. È già trascorsa una settimana da quando è stata avviata la procedura di liquidazione per la mutiservizi, bisogna fare presto perché 75 giorni volano e le lettere di licenziamento sono il prossimo passo, in assenza di interventi risolutivi. Venerdì scorso alcuni operai avevano minacciato di lanciarsi nel vuoto da una delle finestre di Palazzo del Governo, affacciate sul Lungomare. Precedentemente altri di loro avevano occupato l’anticamera della Sala della Presidenza della Provincia.

Per tutta la giornata di oggi, un nutrito gruppo di persone presidierà l’ingresso del Palazzo della Provincia, in attesa dell’importante incontro previsto nel pomeriggio.

Sono giorni, settimane, che quel tratto di via Anfiteatro accoglie rabbia ed esasperazione, e non solo dei lavoratori della multiservizi della Provincia. Quella di oggi dovrebbe essere una giornata, in qualche modo, portatrice di novità. Nel pomeriggio, intorno alle 17.30, il neo governatore Michele Emiliano dovrebbe incontrare, in Provincia, il Prefetto Umberto Guidato, il Presidente Martino Tamburrano e il Sindaco Ippazio Stefàno.

Si spera che l’intervento del Presidente della Regione possa servire a sbrogliare la matassa. Attualmente l’intero organico Isolaverde non riceve lo stipendio dallo scorso aprile, e tutti hanno firmato contratti di solidarietà. 

Quella di oggi è una giornata importante anche per l’Arsenale di Taranto. Il Ministro della Difesa, Roberta Pinotti, arriverà in città per un confronto, fissato in Prefettura, con le istituzioni locali e la Regione Puglia. Prevista anche una visita all’Arsenale della Marina Militare. Al termine degli incontri il Ministro Pinotti potrebbe fare degli annunci importanti che riguarderebbero le manutenzioni navali e il possibile sostegno in favore delle stesse da parte del Governo. Si ipotizza anche il passaggio dalla Marina al Comune della banchina della stazione torpediniere affacciata sul Mar Piccolo. Dal Ministro potrebbero infine arrivare anche notizie interessanti sull’ammodernamento infrastrutturale dell’Arsenale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche