x

23 Maggio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 22 Maggio 2022 alle 22:57:00

Cronaca

Morta in ospedale dopo l’intervento, c’è l’autopsia

Inchiesta della procura sul decesso di una donna


L’autopsia accerterà le cause del decesso della donna di 40 anni, morta sabato scorso al “Ss. Annunziata” tre giorni dopo essere stata operata per una emorragia cerebrale.

E’ stato presentato un esposto dall’avvocato Maria Letizia Serra per conto del marito della paziente.

L’avvocato chiede di sapere di chi possano essere le responsabilità del decesso. Secondo quanto evidenziato dal legale tutto ha  avuto inizio il 14 luglio scorso. In quella circostanza la donna era stata accompagnata all’ospedale “San Giuseppe Moscati” lamentando un fortissimo dolore alla testa.

Secondo quanto fatto rilevare dal legale, la paziente aveva richiesto un accertamento specifico, cioè una tac, dal momento che la propria madre in precedenza era stata colpita da un aneurisma.

Sospettando e temendo familiarità con la patologia, la quarantenne aveva chiesto di essere sottoposta ad una tac che, come evidenziato nell’esposto dell’avvocato Maria Letizia Serra, non è stata eseguita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche