Cronaca

Gas, allarme e malori. A letto con la puzza

Decine le telefonate giunte al centralino dei vigili del fuoco


Un forte odore di gas, nella tarda serata di ieri, è stato avvertito nella borgata di Talsano.

Decine le telefonate giunte al centralino dei vigili del fuoco. Allertata l’Arpa, l’Agenzia regionale per la protezione ambientale che ha effettuato i controlli così come accade da anni.

La puzza di gas è stata avvertita sino alla periferia di Talsano e anche in alcune zone della litoranea jonico-salentina, nel territorio di Leporano. Ora bisognerà attendere l’acquisizione e l’analisi dei dati registrati dalle centraline per accertare origine e natura delle emissioni. Un allarme analogo risale ai primi giorni di giugno. Il centralino del 115 era stato tempestato da telefonate di tarantini, soprattutto residenti nel borgo, che segnalavano una insopportabile puzza di gas. Alcuni cittadini avevano lamentato anche irritazioni agli occhi e bruciori alla gola.

Qualche settimana prima il solito odore acre con il quale i tarantini sono costretti, loro malgrado, a convivere periodicamente, era stato avvertito nel capoluogo jonico. Al centralino del comando provinciale di via Scoglio del Tonno decine di chiamate di persone che, erano preoccupate anche perchè avevano avvertito nausea e mal di testa. Il comando dei vigili del fuoco aveva mandato alcune squadre a verificare la situazione. Ieri sera, stranamente, la puzza di gas è stata avvertita con maggiore i

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche