Cronaca

Cinque quintali di pesce mal conservato: sequestro nella Città vecchia

I militari della Capitaneria di Porto e i carabinieri del Nas hanno posto i sigilli anche alla cella frigo della pescheria


Sequestrati 5 quintali di prodotti ittici tenuti in cattivo stato di conservazione all’interno di un locale di una nota pescheria della città vecchia, pronti per essere immesse sul mercato.

L’operazione nell’ambito di controlli per la tutela della salute pubblica riguardanti la filiera della pesca, di Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Taranto, e Nucleo antisofisticazione e sanità di Taranto  dei Carabinieri.

In particolare, a seguito di una prolungata attività di accertamento, i militari hanno verificato che la cella frigo ricavata all’interno di un locale in muratura di circa 20 metri quadrati era  in condizioni igieniche e strutturali pessime. Lo stesso locale ha  pareti ad intonaco non lavabili e privo di pavimentazione.

All’interno della cella frigo era depositato il prodotto ittico destinato alla commercializzazione. E’ scattato il sequestro penale del prodotto ittico e della cella frigo in muratura della pescheria (di cui per ovvi motivi non sono è stato diffuso il nome). I responsabili dell’attività commerciale sono stati segnalati all’autorità giudiziaria.

Le ipotesi di reato sono produzione e detenzione per la vendita di sostanze in cattivo stato di conservazione, oltre che dannose per la salute pubblica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche