13 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 13 Giugno 2021 alle 08:02:35

Cronaca

Spaccio di droga nella notte: due arresti e due denunce

I carabinieri hanno bloccato un'auto con a bordo quattro persone


I Carabinieri del Comando Stazione di Pulsano, aiutati dal personale dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Manduria, hanno arrestato e denunciato per spaccio e detenzione illecita in concorso di hashish, rispettivamente, un 20enne di Leporano ed un 17enne della provincia jonica, nonché segnalato alla Prefettura di Taranto altri due ragazzi quali assuntori di sostanze stupefacenti.

Grazie ad una meticolosa attività informativa, i militari operanti avevano appreso che i due giovani erano soliti incontrare altri coetanei nel centro abitato di Pulsano ed esercitare l’attività di spaccio di stupefacenti attraverso il finestrino dell’auto.

Appresa la notizia, i Carabinieri hanno disposto un servizio di osservazione che ha consentito, alle 3:30 di sorprendere i due, i quali a bordo della propria auto, dopo aver affiancato un’altra autovettura sulla quale viaggiavano due giovani, attraverso il finestrino hanno ceduto una bustina ai due coetanei.

La successiva perquisizione personale e veicolare dei quattro giovani ha permesso di rinvenire: nella disponibilità del minorenne, occultata sotto il sedile lato passeggero, una scatoletta metallica contenente 33 gr di hashish suddivisa in dosi da circa un grammo; mentre il 20enne era in possesso di una dose di hashish confezionata in una bustina in cellophane e denaro contante pari a 40,00 euro, suddiviso in banconote di vario taglio e ritenuto provento dell’attività di spaccio. I due giovani acquirenti, invece, venivano trovati in possesso uno di una dose di hashish dello stesso peso e forma di quelle rinvenute nella disponibilità dei giovani pusher, mentre l’altro assuntore aveva nella disponibilità uno spinello già confezionato.

Il denaro e la sostanza stupefacente del peso complessivo pari a 35 gr sono stati sottoposti a sequestro penale.  

Il 20enne è stato condotto presso la propria abitazione per essere sottoposto agli arresti domiciliari, mentre il 17enne è stato denunciato a piede libero ed affidato ai propri genitori. I due giovani assuntori, invece, sono stati segnalati alla Prefettura di Taranto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche