01 Agosto 2021 - Ultimo aggiornamento il: 01 Agosto 2021 alle 22:53:00

Cronaca

Preso scafista dopo lo sbarco

I poliziotti della Squadra Mobile hanno arrestato un 45enne somalo


Arrestato uno scafista dopo l’arrivo di 453 migranti al molo “S.Cataldo” del porto di Taranto. Si tratta di un quarantacinquenne di nazionalità somala che, secondo l’accusa, era alla guida di uno dei gommoni sui quali si trovava parte dei migranti, 346 uomini, 83 donne, di queste 7 in stato di gravidanza e 24 minori, giunti ieri a bordo della nave militare “Holstein”, battente bandiera tedesca.

L’uomo è stato arrestato dai poliziotti della Squadra Mobile in collaborazione con i militari della Guardia di Finanza e personale della Direzione centrale immigrazione di Roma.  Lo scafista ha condotto il gommone salpato dal porto libico di Tagiura con circa 150 persone a bordo. E’ stato fermato è trovato in possesso di 600 dollari e di un foglio strappato sul quale era annotato un numero di cellulare satellitare.

La polizia è  riuscita a identificarlo grazie alle testimonianze dei profughi. Ieri dopo l’arrivo  in quindici sono accolti nelle strutture del capoluogo jonico, mentre altri sono stati trasferiti in città della  Puglia, Lombardia, Toscana, Campania ed Emilia-Romagna, secondo il piano predisposto dal Ministero dell’Interno. Nelle ore precedenti una donna all’ottavo mese di gravidanza, che faceva parte di un gruppo di migranti soccorso dalla nave Dignity 1 di Medici senza Frontiere, era stata trasferita con l’elicottero di nave Mimbelli della Marina Militare presso una struttura sanitaria di Malta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche